19 strategie di acquisizione clienti per far crescere il tuo business
18 Mag 2016

19 strategie di acquisizione clienti per far crescere il tuo business

di Stefano Scoponi

Hai un business? Sai quali sono i canali con cui puoi acquisire i tuoi clienti? Per iniziare, quello che ti devi chiedere è: quanto tempo dovrei investire nell’acquisizione di nuovi clienti? Quanto tempo dovrei impiegare per lo sviluppo del mio prodotto/servizio?

Secondo Gabriel Weinberg e Justin Mares, autori del libro Traction, la risposta starebbe nel mezzo: l’ideale sarebbe dedicare il 50% del tempo per la creazione e lo sviluppo del prodotto e il restante 50% rivolto invece all’acquisizione dei clienti.

Questo tema è ampiamente discusso nel libro Traction: A Startup Guide to Getting Customers, basato sull’esperienza di Weinberg come CEO e fondatore del motore di ricerca DuckDuckGo.

Qui vengono presentate in particolare le 19 strategie che ha permesso all’autore del libro e ai fondatori delle migliori startup al mondo di acquisire nuovi clienti per il loro business.

Noi crediamo che questo libro sia davvero illuminante per quanto riguarda il processo di acquisizione clienti, perché riesce a spiegare in maniera estremamente semplice e con tanti esempi pratici strategie chiave per la crescita di un business.

Per questo motivo, se hai una tua attività, ti consigliamo vivamente la lettura di questo libro (disponibile al momento solo in lingua inglese).

Nel frattempo, se vuoi, puoi dare un’occhiata all’infografica che abbiamo preparato. Riassume graficamente le 19 strategie per acquisire clienti presentate nel libro.

19 strategie di acquisizione clienti per far crescere il tuo business

infografica-canali

Marketing virale

Hai presente quando un tuo cliente porta un nuovo cliente? Bene, questo è il viral marketing. Significa trovare il modo di avere nuovi clienti sfruttando i clienti esistenti: amici, colleghi e familiari magari offrendo loro una ricompensa.

Pubbliche relazioni

Con pubbliche realazioni si intende l’arte di “diffondere” il tuo nome attraverso i media tradizionali come, giornali, riviste e TV.

Search Engine Marketing (SEM)

Ti dà la possibilità di promuoverti verso i consumatori attraverso pubblicità effettuata direttamente nei motori di ricerca come Google, Bing e Yahoo.

Social e display ads: i banner pubblicitari

Sono i banner pubblicitari che vedi nei social network e nel web in generale. Grazie alla popolarità e al dilagare di social e community, al giorno d’oggi i display ads rappresentano uno dei modi migliori per arrivare al cliente.

Pubblicità offline

La pubblicità off-line è quella che fai con i volantini o quando usi un cartellone pubblicitario per promuoverti localmente. Fanno parte di questa categoria anche riviste, giornali, spot tv, radio nazionali e internazionali.

Search Engine Optimization (SEO)

La SEO è il processo che ti permette di ricevere traffico sul tuo sito web in maniera “organica”, “gratuita” e “naturale”attraverso i motori di ricerca,sulla base delle parole chiave con cui hai decisodi indicizzarti.

Content Marketing

È un approccio strategico focalizzato nel creare e distribuire contenuti rilevanti e di valore verso la tua audience. Alcuni esempi potrebbero essere articoli, guide, infografiche, ebook e webinar.

Email marketing

L’email marketing non è altro che un sistema automatizzato e a volte anche personalizzato di invio email che ti permette di aumentare le vendite. È uno dei modi migliori per convertire potenziali clienti (email-list), monetizzando allo stesso tempo quelli già esistenti.

Engineering as marketing

La strategia che ti permette di acquisire nuovi clienti attraverso risorse ingegneristiche. Per esempio creando strumenti di SEO analytics, website grader o widget gratuiti grazie ai quali potenziali nuovi clienti si riveleranno interessati anche ai tuoi servizi a pagamento.

Targeting blog

Significa mettersi in contatto con i blog seguiti dai tuoi potenziali clienti per realizzare guest post, ottenere covarage, review o solamente per posizionare il brand del tuo business nel loro sito. Sicuramente questo è uno dei metodi migliori per prendere la prima “ondata” di clienti e far crescere il tuo business.

Business development

“Io faccio un piacere a te e tu ne fai uno a me” è un frase che ricapitola l’attività di business development.

In sostanza può signficare: siglare una partnership, dare inizio ad una joint ventures, firmare un contratto di licenza e sviluppare altri tipi di collaborazioni con altre aziende per arrivare istantaneamente a migliaia di clienti.

Sales

Classico concetto di vendita. Ti fai una lista di potenziali clienti, li contatti e provi a convertirli in clienti veri e propri (paganti). Il processo di vendita è utile soprattutto quando il prodotto o servizio da vendere è costoso.

Affiliate program (programmi di affiliazione)

Si verifica quando coinvolgi altre persone a vendere il tuo prodotto lasciando loro una percentuale. È una strategia usata da migliaia di aziende ed è molto simile al business development, anche se in questo caso la partnership è tra l’azienda e un individuo.

Existing platform

Sono piattaforme esistenti come website, app store, social network che hanno già milioni di utenti. Può essere Tripadvisor per un ristorante, Booking per un hotel o Facebook per un salone di parrucchieri. Creare un audience da zero è veramente difficile, queste piattaforme ti potrebbe semplificare di molto il lavoro.

Trade show

Le fiere sono delle occasioni uniche per il tuo business perché ti permettono di mostrare i servizi o prodotti che offri direttamente agli interessati. Inoltre sono buone opportunità per annunciare delle novità o per siglare delle partnership.

Offline events

Sponsorizzare o promuovere un tuo evento, che può essere un semplice meeting tra appassionati o una conferenza vera e propria può essere un buona strada per farti conoscere e aumentare la consapevolezza del tuo brand.

Speaking engadgements

Mostrarsi di fronte a un pubblico e raccontare in maniera coinvolgente la propria “storia” può risultare molto vantaggioso per farsi conoscere e acquisire i primi clienti, strategia molto usata per esempio al lancio di un nuovo libro.

Community building: creare un gruppo affiatato

È la strategia basata sul creare una community intorno alla tua azienda. Questo vuol dire incentivare lo scambio e le relazioni tra i clienti esistenti spingendoli inoltre al lavoro di coinvolgimento di nuove persone all’interno del cerchio aziendale.

Pubblicità non convenzionale: attirare l’attenzione

Sono tutte quelle trovate pubblicitarie realizzate allo scopo di attirare l’attenzione. Per esempio il giro del mondo in mongolfiera fatto da Richard Branson per promuovere il gruppo Virgin.

Scarica qua l’infografica completa in PDF.

Vuoi avere maggiori informazioni, prendere un appuntamento o semplicemente saperne di più?

Lasciaci i tuoi dati, il nostro team ti ricontatterà entro 24h.